vedi flickr (www.flickr.com): Antonio Palermi Nella valle delle Cento Fonti spesso la neve non è granchè, sarà l'esposizione, sarà la pendenza, fatto è che trovare buone condizioni di neve qui è abbasstanza raro. La Cima della Laghetta per Iaccio Tondo può rappresentare una valida alternativa alla classica del fondovalle, a differenza di questa infatti ha degli ottimi pendii ed è molto panoramica. Anche il tratto nel bosco si supera senza grossi problemi.
La salita è abbastanza lunga, non tanto per il dislivello (poco più di 1000 m) ma per lo sviluppo (oltre 6 Km) che richiede un buon allenamento, in compenso il paesaggio è molto vario. Boschi di faggi secolari e panorami a 360 gradi ne fanno una salita sicuramente da consigliare.

Accesso

Si parcheggia sulla piazzetta del paese, vicino alla chiesa (1141 m).

Relazione

Dalla piazzetta (1141 m) si prende la strada che in piano piega verso sinistra (cartelli indicatori) e poco oltre supera la Fonte Vecchia. Sempre seguendo questa strada si superano le ultime case del paese (Colle) e, per una pista molto panoramica, si supera un'altro fontanile giungendo quindi ad un bivio con edicola (1157 m). Prendere a destra, in salita, e dopo diverse svolte ci si raccorda alla strada principale che, verso sinistra, supera il torrente (fosso dell'Acero) e giunge al bivio per le prese dell'ENEL. Si continua a sinistra e dopo altri tornanti la pista termina in mezzo al bosco (1600 m circa, 1.30 ore).
Da qui si sale dritti tra i faggi per sbucare poco oltre su un'ampia radura. La si risale fino alla sua estremità superiore e, rientrati nel bosco, si incrocia un sentiero che piega verso destra (segni sugli alberi). In breve si raggiunge una traccia molto evidente (Sentiero Italia) che piega decisa verso sinistra. Il percorso qui passa in mezzo ad un bel bosco di faggi secolari. Usciti dal bosco ci si tiene sull'ampio costone soprastante (Iaccio Tondo) che termina su di una cresta (la Vaccareccia) che in breve conduce alla cima più meridionale delle cime della Laghetta (2270 m, 3.30 ore).

Discesa

Per l'itinerario di salita.



Dati
  • Dislivello: 1150 m circa
  • Difficoltà: MS
  • Orario: 3.30/4.00 ore
  • Sviluppo: 13 Km A/R
Bibliografia
  • Non disponibile
Cartografia
  • Carta 1:25000 Monti della Laga - SER
Dove mangiare
  • Ristorante "Monte Gorzano" (Cesacastina)

Immagini

Foto tratte da logo flickr Flickr (Antonio Palermi)

{jacomment on}