vedi flickr (www.flickr.com): Antonio Palermi Questa gita scialpinistica a me piace molto, perchè ha dislivello, perchè gira intorno ad alcune delle vette più belle del gruppo, perchè non ci incontri nessuno. La parte bassa purtroppo non sempre è in condizione per cui sciare nel bosco può risultare difficoltoso. In compenso la parte alta esposta tra sud e sud-est risulta spesso in condizioni ottimali. In alto il pericolo di valanghe non è alto mentre in basso, il canalone iniziale raccoglie tutte le valanghe dei pendii superiori (valangosissimi) e quindi va percorso quando la neve in alto è assestata.

Accesso

Parcheggiare l'auto poco prima del paese, proprio nei pressi di una edicola con dietro una costruzione.

Relazione

Si risale il fondo del vallone fino a quando la pista si biforca. Prendere a destra, sempre per prati risalire il costone, e tenendosi a sinistra entrare nel fosso a prendere il largo crinale di fronte.

Qui il bosco è abbastanza rado e permette di salire agevolmente fino ad uscire sui prati alti, nei pressi della fonte dell'Acero. Verso sinistra si risalgono i lievi colli e quindi si traversa verso la sella di Palazzo Borghese. Da qui in breve in vetta al Monte Porche.

Discesa

Dopo aver percorso un breve tratto di cresta si scende cercando di obliquare verso sinistra a prendere il largo crestone che delimita la valle. Per questo crinale si scende fin dove il bosco non permettre di continuare. Da qui deviare verso destra, nel bosco a prendere una pista, che con numerosi zig-zag, riporta alla base del vallone di partenza.

Dai un voto a questa salita: 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 4.00 (2 Votes)

Dati

  • Dislivello: 1330 m circa
  • Difficoltà: MS
  • Orario: 5-6 ore (A/R)

Immagini

Foto tratte da logo flickr Flickr (Antonio Palermi)

{jacomment on}